12/09/2007 – Specchio D’acqua 3 di Alessandro Fogar

Sabato 15 settembre con inizio alle ore 18.30 decolla sul canale di Ponterosso  a Trieste il primo di 6 site-specifics che si snoderanno in città tra settembre e ottobre nell’ambito del progetto PUBLIC ART A TRIESTE E DINTORNI, promosso ed organizzato dal GRUPPO 78 con il sostegno di svariati Enti pubblici e sponsor privati.

 

Dopo i “manifesti d’artista”, le mostre internazionali documentative, gli eventi in periferia della città, gli workshop in atto, ecco i site specifics – ossia installazioni  ideate appositamente per determinati spazi pubblici scelti a priori dagli artisti – che di per sé sono uno dei momenti più significativi, rappresentativi  e noti della PUBLIC ART.

 

Autore del primo sul canale di Ponterosso è  ALESSANDRO FOGAR,  musicista che utilizza l’informatica musicale per sviluppare installazioni multimediali interattive, partendo da suoni naturali e costruendo strumenti sintetici. Le composizioni risultano spesso studi sulla trasformazioni dei suoni esistenti.

 

Specchio d’acqua 3 è il quarto di una serie di lavori ispirato allo studio delle superfici: qui saranno utilizzati i suoni del paesaggio sonoro dei dintorni della zona di Ponterosso. Gli oggetti sonori ottenuti verranno impiegati per produrre un’infinita e sempre diversa combinazione di eventi sonori espansa sul Canale tramite diffusori. L’artista abbandona il paradigma compositivo incentrato sull’autore che dà il senso imponendolo alla sua materia e rifiuta la concezione dello spazio sonoro come rappresentazione frontale, tipica dei concerti tradizionali;  definisce invece semplicemente alcuni parametri entro cui il sistema può variare, generando sempre nuove strutture musicali. E’ un lavoro interattivo perché reagisce in tempo reale a vari stimoli – movimenti dell’acqua, spostamento di alcuni oggetti causato dal vento, increspatura dell’acqua – rilevati dai sensori.

 

In questo modo il fruitore, muovendosi nello spazio dell’installazione, incontrerà delle vere e proprie “nuvole sonore”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.