22/10/2007 – Public Art, Convegno 4/5 ottobre 07. A cura di Maria Campitelli, in collaborazione con Elisa Vladilo.

GIOVEDI 4 OTTOBRE 2007 | 10.00 — 13.00

INTRODUZIONE
Enrico Conte, Direttore dell’Area Educazione, Infanzia. Giovani. Università, Ricerca del Comune di Trieste
Franco Del Campo, Presidente del Corecom F.V.G.
Maria Campitelli, Presidente del Gruppo 78

Public Art – Natura Naturans 12
, video documentario prodotto e realizzato da
“Gruppo78 – ICA Trieste”

INTERVENTI
Bert Theis, Contro la Public Art
Alberto Duman, L’Arte Pubblica che non c’è: l’incompiuto come mezzo di indagine dei paradossi dell’arte pubblica in UK
Lucia Farinati, Navigazione urbana e produzione del suono nello spazio pubblico: spunti e riflessioni sul progetto Found Wanting

16.00 — 19.00

Annalisa Cattani, Dalla Wilderness alla neighbourhood
Paola Di Bello, Layers of reality
Claudio Farina, Staminalia: l’arte come trasformazione e differenziamento
Elisa Vladilo, Spazio pubblico e colore: alcuni interventi realizzati
Emilio Fantin, Ultime frontiere relazionali

VENERDI 5 OTTOBRE 2007 | 10.00 — 13.00

Roberto Marcatti, 3 A: Acqua Arte Architettura
lrwin – Borut Vogelnik, East Art Map
Stalker – Osservatorio Nomade, Immaginare Corviale, a cura della Fondazione A.Olivetti, video 28’
Paola Di Biagi, Pratiche artistiche e trasformazioni dello spazio pubblico

16.00 — 19.00

Carlini & Valle, In Pubblico
OsservatorioinOpera – Piero Almeoni, Paola Sabatti Bassini, Roberta Sisti, Arte e realtà quotidiana: un riconoscimento reciproco
Topotek I – Martin Rein-Cano, Paradise Remix
Roberto Pinto, Arte pubblica tra effimero e necessario
Emanuele Enria e Katia Meneghini, Il progetto Italia in Persona: l’impresa dell’arte, l’arte per l’impresa

Coordinamento: Maria Campitelli, Elisa Vladilo
Interprete: Martina Horvic

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.