14/09/2008 – “FILO VERDE”

FILO VERDE. PIAZZA LIBERTA’ 2008

Evento di arte pubblica contro l’abbattimento degli alberi
secolari in piazza Libertà a Trieste.

La sera di venerdì 12 settembre 2008 il GRUPPO78 ha partecipato, unitamente all’associazione PHOTOIMAGO, alla manifestazione culturale indetta dal Comitato per la salvaguardia degli alberi di Piazza Libertà a Trieste, con un evento di arte pubblica.
Esso consisteva nella presentazione di un DVD con le immagini fotografiche attuali della piazza – con gli ippocastani secolari che ne costellano il giardino, e che secondo   il preliminare dell’ordinanza comunale di fine maggio dovrebbero in parte essere abbattuti  per un criticatissimo riassetto urbanistico – scattate dagli artisti che hanno aderito al progetto. Una testimonianza filtrata dalla personale lettura che di questi spazi pubblici  gli artisti si sono fatti, da tramandare al futuro come memoria di una realtà cittadina, alterata in seguito da una ipotizzata discutibile ristrutturazione.
Si è svolta poi la performance  FILO VERDE PIAZZA LIBERTA’ 2008 realizzata dal Gruppo 78, su progetto di Paola Vattovani con l’attiva partecipazione degli artisti  Roberta Cianciola, Florentia Corsani, Cristina Lombardo, Luigi Merola. Il titolo FILO VERDE contiene un duplice significato,  quello di riallacciarsi ad un precedente progetto del 2006, pure espressione collettiva del Gruppo 78  IL FILO a Ponte ROSSO, e quello di intendere il FILO anche come philos, fhilia, nel senso di consapevole disponibilità, compartecipazione.
L’azione  ha previsto dapprima lo srotolamento di un filo a delimitare la porzione di piazza con gli alberi, che verrebbe cancellata e poi il rivestimento dei tronchi degli alberi  destinati all’espianto con dei tessuti su cui era tracciata con pittura bianca catarifrangente (uno strumento di strada)   una grande X segnale di morte.
Un’azione simbolica dunque atta a concentrare su questi alberi l’attenzione della cittadinanza, quale rafforzamento in chiave creativa di una protesta già chiaramente espressa con la raccolta di 10.000 firme da parte del Comitato.
Il Gruppo 78 ha voluto così ribadire l’attualità e la compenetrazione nel tessuto socio-politico di una comunità che un’operazione di arte pubblica può attuare,  agendo in diretta nel e con il pubblico e mettendosi al servizio di una causa largamente condivisa. Al di là di un’arte concepita come produzione di oggetti da contemplare in reverente distacco, l’arte pubblica, democratizzandosi, s’innesta nel vivo di situazioni compartecipate, di problematiche che coinvolgono opinioni e sentimenti pubblici, mettendo a disposizione il proprio potenziale di invenzione artistica.

 

Info:   GRUPPO 78, via Monte Cengio, 11 – 34127 Trieste/Italy
Tel/fax ++39 040 567136; cell. 3398640784;
mail:  [email protected]
[email protected]
web:  www.gruppo78.it

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.