ROBOTICS2/ANTEPRIMA

COMUNICATO STAMPA
ROBOTICS2/ANTEPRIMA
TEATRO MIELA, TRIESTE – 6 DICEMBRE 2017
Nell’ambito del progetto Mi&Lab

CONFERENZA STAMPA

Mercoledì 6 dicembre avrà luogo alle ore 11.30 al teatro Miela di Trieste, piazza Duca degli Abruzzi 3, una conferenza stampa di annuncio del progetto che il Gruppo78 ha programmato per 2018: un nuovo FESTIVAL DI ARTE E ROBOTICA.

Alla conferenza partecipano : Maria Campitelli, presidente del Gruppo78 e curatrice del progetto, Valentino Catricalà co-curatore, di PoetronicArt, start-up che collabora al progetto, il prof. Paolo Gallina, docente di robotica all’Università di Trieste, il prof. Emerito di Teoria dell’Informazione dell’Università di Trieste Giuseppe O. Longo, Daniele Terzoli della Cappella Underground, curatore di eventi cinematografici di fantascienza all’interno del Festival, l’argentino Martin Romero che curerà invece una rassegna di video-art nell’ambito della robotica.

Nell’arco della conferenza verrà proiettato per la prima volta il video promozionale costruito ad ho da alcuni artisti del Gruppo78, a supporto pubblicitario del Festival del 2018. Gli artisti sono : Fabiola Faidiga, Guillermo Giampietro, Lucio Perini, Paola Pisani, Elisa Zurlo/Lucia Flego

Il nuovo Festival di Arte e Robotica, si pone come progetto pilota perché in Italia. Arte, Scienza e Robotica è una tematica ancora poca esplorata. Il progetto curato da Gruppo 78, è uno dei pochi esempi di tentativo di focalizzazione nei riguardi di questi argomenti e aspira a divenire un punto di riferimento in Italia e all’estero per queste tematiche.

EVENTI NO STOP

La conferenza stampa è il primo tassello di un articolato evento che si svolge poi nell’arco della giornata, definito ROBOTICS2/ANTEPRIMA in quanto è l’anticipazione la promozione di quanto accadrà nel novembre del 2018 col nuovo Festival di Arte e Robotica.

Dalle ore 17.30 accadranno infatti diverse cose, come anteprima concentrata del Festival stesso: un’esposizione di robot in azione degli sloveni Borut Savski e Stefan Doepner del collettivo Cirkulacjia 2. Curiosi ricercatori nell’ambito robotico, partono da quotidiani elettrodomestici ne estrapolano la tecnologia e reinventandone l’utilizzo creano nuove installazioni cibernetiche. Saranno affiancati dal gruppo Mittelab di Trieste.

E poi video proiezioni di artisti internazionali, come Patrick Tresset, France Cadet, Alex Kiessling, Bill Vorn…una proiezione immersiva dal titolo “…of the Totality of Space…” di Elisa Zurlo e Lucia Flego, ovvero la ricerca di uno spazio infinito, dove il pensiero (e quindi il cervello) si identifica con lo spazio. Quest’ultimo sarà ospitato nel cosidetto “ridottino”.

Una mostra fotografica costituita da frame tratti dal video promozionale del Gruppo78.

Alle ore 19.00 sale sul palco del Teatro l’attrice Sara Alzetta a raccontare di “molecole letterarie” ovvero quanto la scienza novecentesca abbia stravolto le lettere.

Alle ore 20.30 l’esplosione sono-visiva e performativa di “Bhara Tech” new media art di Kaartik; video realizzato da IEOIE, luminescence live set di Alexey Grankowsky , performance di Kaartik. In questa occasione sarà utilizzato per la prima volta a Trieste uno schermo olografico, dai favolosi effetti cromo-spaziali. Un’esplorazione scientifica dell’evoluzione umana che si esplica in una danza multidimensionale dove uomo e cosmo s’incontrano tra forme di frequenze sonore e geometrie sacre luminose.

Documenti

Galleria fotografica

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *