Selezione_669

30/05/2006 – Wonderful/ hibiscus – giovedì 1 giugno LipaniePuntin

Nell’ambito di WONDERFUL, Natura Naturans 11 mostra d’arte contemporanea promossa dal GRUPPO 78 in collaborazione con il Comune di Trieste, Assessorato Cultura, con il sostegno della Regione, Direzione centrale Istruzione cultura Sport e Pace, delle Assicurazioni Generali e della Fondazione CRTrieste -aperta fino al 30 giugno 2006 alla Serra di Villa Revoltella a Trieste– si svolge anche un ciclo di performances dal nome poetico e simbolico di Hibiscus.

Hibiscus è un meraviglioso fiore esotico che dischiude al sua bellezza per un solo giorno, così come l’atto performativo si realizza in un evento unico e irripetibile. E’ un nome che bene s’inserisce nel tema della “meraviglia” che la mostra esibisce : stupefazioni, eccessi, ibridazioni, nei linguaggi come nei concetti; una sorta di riproposizione del “barocco” – aggiornato al nostro tempo permeato di tecnologia – come già illustri studiosi hanno sostenuto (Gillo Dorfles, Omar Calabrese…)

La prima delle cinque performances è “arena m-eats corpicrudi * samantha stella’s house sitting room live” di francesco arena/corpicrudi che ha luogo alla Galleria LipaniePuntin, via Diaz, 4, Trieste, il 1° giugno 2006 con inizio alle ore 21. Ossia la proposta live di uno degli episodi del progetto seriale ideato dal fotografo e video-artista Francesco Arena assieme a Corpicrudi (Samantha Stella e Sergio Frazzingaro), concepito come un mix tra video.performance, foto-installazione, musica electro. Il progetto prevede più episodi, ciascuno ambientato in una diversa stanza della casa di Samantha Stella e si struttura come visioni multiple di corpi in relazione/non relazione tra gesti di un banale quotidiano e di un quotidiano estremizzato, grazie alla presenza di videocamere fisse, collocate in diversi punti dei vari ambienti della casa di Samantha Stella e di video camere mobili e strumenti fotografici usati da uno dei protagonisti sisko (Francesco Arena) occhio esterno all’interno della casa. Evocando il format dei reality show, MTV, video-clip, suggestioni web, samantha stella (Samantha Cavagnaro) e i suoi amici barbie (Barbara Aiello) e sergej (Sergio Frazzingaro, il quinto personaggio Martino Marini non sarà presente nell’edizione live triestina) sono videoripresi in locations particolarmente attente al design e alla moda a produrre video (qui proiettati sulle pareti), immagini fotografiche, il tutto accompagnato da musica electro, “linguaggio verbale” dell’intero progetto, curato da mass_prod (Martino Marini, sound designer dei progetti Corpicrudi).

Sensazioni, desideri, sesso,si raggelano in asettica bellezza ed i personaggi sembrano identificarsi con i lucidi oggetti da cui sono circondati.
Il gioco verbale del titolo ingloba tre parole inglesi “meet, eat, meat”, cioè incontrare, mangiare, carne. Francesco Arena si appresta ad incontrare, simbolicamente a “mangiare” a far proprio e reinterpretare il corpo crudo e nudo offerto appunto da corpicrudi. Dall’unione tra meet e eat spunta in maniera del tutto casuale ma decisamente pertinente il sostantivo “meat”, carne, carne/corpo, soggetto/oggetto fondante dell’intero lavoro di Arena.

bodies    fashion     technology    design     electromusic

arredi gentilmente prestati da Zinelli&Perizzi

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *