24/06/2003 – IMAGERIE Opening

promotori
Gruppo78, Comune di Trieste, Civico Museo Revoltella

con il contributo di
Regione Friuli Venezia Giulia, Assessorato alla Cultura della Provincia di Trieste, Fondazione C.R.T., A.I.A.T., Camera di Commercio, Industria, Agricoltura e Artigianato

curatore
Maria Campitelli

dove
Trieste: Civico Museo Revoltella, Musei del Canal Grande, Planetario, Juliet, LipanjePuntin, Studio Tommaseo, Teatro Miela, Consolato Generale della Croazia, Istituto Statale d’Arte E.U. Nordio, Camera di Commercio, Consolato della Serbia-Montenegro

quando
sedi varie: dal 27 giugno al 31 luglio 2003
Getulio Alviani – Germana Marucelli: Museo Revoltella dal 27 giugno al 31 agosto 2003

orari
feriali 17/20; festivi chiuso

opening
venerdì 27 giugno 2003

 

La grande mostra internazionale IMAGERIE Art Fashion promossa dall’associazione culturale Gruppo 78 International Contemporary Art, ideata e curata da Maria Campitelli, con la collaborazione del Comune di Trieste, e con i contributi della Regione Friuli Venezia Giulia, della Provincia di Trieste, dell’A.I.A.T., della Fondazione C.R.T e della Camera di Commercio, Industria, Agricoltura e Artigianato,decollerà venerdì 27 giugno con inizio alle ore 17 al Museo Revoltella, in via Diaz 27, Trieste.
Come già indicato nei precedenti comunicati, la mostra verte sull’interscambio arte-moda, su questo intreccio tra due diverse eppur contigue creatività, che negli ultimi anni ha registrato un’interrelazione sempre più stretta, conseguendo strepitosi risultati specie sul versante fashion. Imagerie Art Fashion punta il dito sull’aspetto immaginifico, rappresentato soprattutto dai fotografi che accompagnano ed esaltano il prodotto fashion, circondadolo di un alone glamour che ne accresce la malia deduttiva.

Venerdì 27 giugno
Il Museo Revoltella, via Diaz 27, con inizio alle ore 17
ospiterà la mostra di carattere storico, evocativa dei mitici “sixties” con un’inedita personale dell’artista friulano Getulio Alviani, oggi cittadino del mondo, leader dell’optical art, in cui per la prima volta saranno esibiti, accanto alle sue ben note opere metalliche “a superficie vibratile” anche gli abiti che lui ha disegnato in quegli anni per la gagliarda stilistaGermana Marucelli, assieme ad altri oggetti, gioielli, ed inedita documentazione fotografica. Al Revoltella saranno ospitati anche i
dipartimenti di Tecnologia Tessile dell’università di Zagabria e di Lubiana. Il primo presenta un gruppo di qualificatissimi allievi del prof. Tonci Vladislavic che esporranno la collezione “the Eye of Geometry”, che curiosamente rimanda al magistero di Alviani, qui giunto negli anni ’60 con la “nuova tendenza” dell’arte cinetica di base matematica.
In questa sede privilegiata, dopo le presentazioni ufficiali, e gli interventi delle autorità, sarà anche presentato il catalogo internazionale che supporta tutta l’iniziativa.
Si ripeterà poi l’”opening itinerante“, felicemente collaudato l’anno scorso con Shock&Show, dove un pubblico mobile e in perenne mutazione sarà chiamato a percorrere il centro cittadino, trasformando l’evento artistico in kermesse, spostandosi in pittoresco disordine da una galleria all’altra con il seguente calendario
ore 18 Sala Leonardo dei Musei del Canal Grande, via Rossini 4
qui si concentrerà una sequenza di abiti d’artista e di stilisti: Eleanor Antin (California), Mimi Farina (Pramaggiore), Lucia Flego (Udine), Pina Inferrera (Bergamo), Silvia Levenson (Argentina), Anna Pontel (Cervignano), Patricia Black (Australia), Renata Michelic (Udine), Sandra Tomboloni (Firenze), Daniele Controversio (Palermo), accompagnati da immagini fotografiche, dall’iperbolico David La Chapelle (New York), all’artificial Micha Klein (Amsterdam, integrato dal video “Artificial Beauty”), all’enigmatico Daniele Buetti (Friburgo, Svizzera)
ore 19 Galleria Planetario, via Filzi 4
si potranno ammirare le opere delle artiste Enrica Borghi (Torino), Caroline Broadhead (Londra), Luisa Raffaelli (Torino), Olga Tobreluts (S. Pietroburgo, Russia)
ore 20 spazio Juliet, via Madonna del Mare 6
appariranno gli abiti/scultura di Franca Formenti (Varese), Clara Longobardo (Livorno), assieme alle allusive e sconcertanti fotografie di Sandy Skoglund (New York)
ore 21 galleria LipanjePuntin, via Diaz 4
quattro grandi fotografi, Gianni Berengo Gardin, Martin Parr, Gueorgui Pinkhassov, Sandro Sodano, ovvero C Pictures, per un unico soggetto: C. P. Company, da CONTRASTO
ore 22 Studio Tommaseo, via del Monte 2/1
installazione/performance di Fiora Gandolfi (Venezia/Parigi) con la partecipazione straordinaria del danzatore cinese Wu Zheng, primo ballerino della compagnia di Carolyn Carlson. Un match tra l’aggressività acrobatica delle arti marziali e la seduzione di originali capi d’abbigliamento.
ore 24 Teatro Miela, piazza Duca degli Abruzzi 3
“Viaggio a Ixtian”, performance spettacolo con le strepitose creazioni dell’australiana Patricia Back , governate dalla tecnica shibori, per cui i tessuti diventano tridimensionali, tra statuarie top-model e danzatori del Teatro Lirico G. Verdi di Trieste, guidati dalla coreografa Claudia Ziliotto, regia e voce recitante Angelo Mannetti.
E non è finita qui.

Sabato 28 giugno
con inizio alle ore 18 sarà la volta del Consolato Generale di Croazia, piazza Goldoni 9, con l’esibizione del lungo lavoro di ricerca operato dagli allievi della Scuola di Arti Applicate e Design di Pola sul tema “abiti istriani-Genesi di vita”. Un progetto di abito cuneiforme nato in collaborazione con l’Istituto per l’etnologia e le ricerche folcloristiche di Zagabria. Ossia la riesumazione dell’abbigliamento tradizionale rivissuto con disegno e tecnologie attuali.
quindi alle ore 19 dell’Istituto Statale d’Arte E. U. Nordio, via Calvola 2, con l’inaugurazione della mostra dei prodotti degli allievi della sezione moda e costume, a confronto con i giovani della School for Applied Arts and Design di Pola e della Slovacchia (School for Applied Arts and Design of Bratislava). A questo proposito si rammenta che tra marzo ed aprile si è svolto all’Istituto d’Arte Nordio un seminario teorico e pratico di iniziazione all’intreccio arte-moda con l’apporto di Maria Campitelli e delle artiste: Mimi Farina, Pina Inferrera, Enrica Borghi.

Martedì 1 luglio
infine, dopo una visita, con inizio alle ore 19, ad alcune creazioni della stilista serba Vesna Stojkovic, ai rappresentanti della Confartigianato di Trieste (sartorie Maria Gabriella Lisini, Musolino, Isabella Rotta, Dionis Bernobi, Giorgi), della Josef Vydra School of Applied Arts of Design of Bratislava e dell’ISA E.U.Nordio, nella hall della camera di Commercio in piazza della Borsa 14,
alle ore 21 ci aspetterà ancora un art-fashion party nella sede del Consolato Generale di Serbia-Montenegro, in strada del Friuli 54, con una performance/installazione dell’artista serba Natasa Ljuboljev, assieme alla mostra della variegata e divertente produzione degli allievi della School of Design of Beograd.

Venerdì 11 luglio
Un nodo di performances si raccoglie al Museo Revoltella, con inizio alle ore 21. Due poeti, Carla Bertola e Alberto Vitacchio (di Torino) indossando abiti confezionati con materiali di riciclo, interpretano i testi “Effetto uomo”, “Effetto donna” scritti dalla stessa Bertola. Franca Formenti, estende il concetto di “Bio-doll’s baby”, dalla donna senza ombelico, incapace di partorire, ad un’azione con modella vestita Missoni, che incarna la nostalgia della gravidanza naturale. Il genovese Angelo Pretolani, performer, video-artista, ad IMAGERIE porta “Spirit in the Sky”. Una donna stretta in un moderno chitone, si libera degli indumenti trasformandosi da arcaica in classica, nuda, eroica.

La mostra al Consolato della Serbia-Montenegro rimarrà aperta in orario d’ufficio, così la Camera di Commercio, fino al 31 luglio come tutte le altre che invece osserveranno l’orario: feriali 17/20; festivi chiuso. Il Museo Revoltella osserva anche un orario serale, dalle 21 alle 23.

Ufficio stampa:
Barbara Stefani – Comunicarte
t +39 040 3728526 f +39 040 3475839
[email protected]
C.p.968 TSC 34100 Trieste

 

Gruppo 78
International Contemporary Art
Via Monte Cengio 11, 34127 Trieste
t/f +39 040 567136
[email protected]
www.gruppo78.it

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *